Aifa convoca per il 19 luglio il Tavolo tecnico per la revisione delle Note e dei Piani terapeutici

Lug 10, 2024 | Farmaci

Attualmente sono vigenti 39 note Aifa e 144 Piani terapeutici che coinvolgono complessivamente poco più di 350 principi attivi

L’Aifa convoca per il 19 luglio le società scientifiche e le organizzazioni rappresentative dei Medici di Medicina Generale per il primo incontro del “Tavolo tecnico per la revisione delle Note Aifa e dei Piani terapeutici”. “I Piani Terapeutici – sottolinea l’Agenzia – rappresentano uno strumento regolatorio importante finalizzato a definire le condizioni di ammissione alla rimborsabilità di un medicinale e fissarne le modalità di impiego nei pazienti anche sulla base delle raccomandazioni e dei vincoli regolatori previsti dalla scheda tecnica del medicinale. Lo scopo dei Piani Terapeutici è quindi assicurare le migliori condizioni di impiego del medicinale nella pratica clinica, a tutela non solo dell’efficacia del trattamento, ma anche e soprattutto della sicurezza dei pazienti.
Allo stesso tempo, l’osservanza dei piani terapeutici da parte dei medici è anche a tutela degli stessi professionisti sanitari, grazie al rispetto dei vincoli regolatori previsti dalla scheda tecnica e/o dalla rimborsabilità del medicinale”.
 
Un ulteriore strumento regolatorio è rappresentato poi dalle Note Aifa, che definiscono le condizioni di ammissione alla rimborsabilità di medicinali da parte del Servizio Sanitario Nazionale rispetto all’indicazione autorizzata. “Le Note – ricorda l’Agenzia – sono state introdotte nel 1993, ben prima quindi dell’istituzione dell’Aifa, per fornire indicazioni sull’uso appropriato dei medicinali nella pratica clinica da parte della medicina generale in ambito territoriale.
Rispetto alle 59 note originariamente introdotte, attualmente sono vigenti 39 note Aifa e 144 Piani terapeutici (inclusi i Piani Terapeutici web-based ed esclusi i piani terapeutici disposti dalle Regioni), che coinvolgono complessivamente poco più di 350 principi attivi (corrispondenti al 25% dei principi attivi autorizzati e rimborsati dal Ssn)”.
 
Nel rispetto delle esigenze di sostenibilità della spesa farmaceutica – spiega Pierluigi Russo, direttore tecnico-scientifico dell’Agenzia e componente della Commissione Scientifico Economica – è necessario un impiego bilanciato di questi strumenti regolatori, evitando un ricorso eccessivo che potrebbe complicare i percorsi assistenziali dei pazienti. Non basta solo snellire e semplificare l’impiego di questi strumenti: serve un approccio collaborativo con i medici e le società scientifiche che consenta all’Aifa di sviluppare linee di indirizzo prescrittive in grado di integrare le esigenze di governo della rimborsabilità dei medicinali, con quelle date dall’appropriatezza clinica ed assistenziale dei pazienti”.
 
In questa prospettiva si inserirà il lavoro del “Tavolo tecnico per la revisione delle Note Aifa e dei Piani terapeutici”.

STUDI/RICERCHE 

Lea, 8 Regioni sotto la sufficienza

Lea, 8 Regioni sotto la sufficienza

Pubblicata la Relazione 2022 sul Monitoraggio dei Livelli essenziali di assistenza attraverso il Nuovo Sistema di Garanzia del ministero della Salute

TECNOLOGIE 

Nuova sfida per l’Hta

Nuova sfida per l’Hta

Giandomenico Nollo, presidente della Società italiana di Health Technology Assessment (Sihta) sottolinea la necessità di cambiamento anche nelle valutazioni delle tecnologie e innovazioni

Complessità da dirimere

Complessità da dirimere

La valutazione etica nei processi di Health technology assessment (Hta) è uno degli ambiti operativi nei quali la Bioetica si è, e dovrà sempre più cimentarsi, alla luce della sempre crescente invasività dei prodotti che la tecnica mette a disposizione

di Dario Sacchini

E ANCORA

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Il “Carbon Footprint” degli ospedali

Non esiste solo il bisogno di creare una “coscienza ambientale” nei pazienti e nei loro medici, ma è una necessità che deve essere condivisa anche da chi dirige la sanità. Il settore è ancora in una fase del “fai da te”

di Daniela Pedrini, Simona Ganassi Agger

enterprice

ENTERPRISE

AziendePersone&Mercato

Diversità, equità e inclusione

Diversità, equità e inclusione

Sanofi consolida il suo impegno con un’ulteriore certificazione che conferma i risultati dell’azienda in termini di uguaglianza di genere

SAVE THE DATE

SAVE THE DATE

Congressi&Convegni