Arriva Sarah, assistente per la salute

Apr 3, 2024 | Innovazione, Tecnologie

L’Oms presenta un promotore della salute digitale che sfrutta l’intelligenza artificiale generativa per la salute pubblica

In vista della Giornata mondiale della salute, incentrata su “La mia salute, il mio diritto”, l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) annuncia il lancio di Sarah, un prototipo di promotore di salute digitale con una risposta empatica potenziata alimentato dall’intelligenza artificiale generativa (AI). Sarah è un assistente di risorse intelligenti per la salute che rappresenta un’evoluzione degli avatar di informazioni sanitarie basati sull’intelligenza artificiale, utilizzando nuovi modelli linguistici e tecnologie all’avanguardia. Può coinvolgere gli utenti 24 ore al giorno in 8 lingue su molteplici argomenti sanitari, su qualsiasi dispositivo.

Il promotore della salute digitale dell’Oms è formato per fornire informazioni sui principali argomenti sanitari, comprese le abitudini sane e la salute mentale, per aiutare le persone a ottimizzare il loro percorso di salute e benessere. L’obiettivo è fornire uno strumento aggiuntivo affinché le persone possano realizzare i propri diritti alla salute, ovunque si trovino. Sarah ha la capacità di supportare le persone nello sviluppo di una migliore comprensione dei fattori di rischio per alcune delle principali cause di morte nel mondo, tra cui cancro, malattie cardiache, malattie polmonari e diabete. Può aiutare le persone ad accedere a informazioni aggiornate su come smettere di fumare, essere attivi, seguire una dieta sana e rilassarsi, tra le altre cose. 

“Il futuro della salute è digitale e aiutare i paesi a sfruttare il potere delle tecnologie digitali per la salute è una priorità per l’Oms”, ha affermato il direttore generale dell’Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus. “Sarah ci offre un’idea di come l’intelligenza artificiale potrebbe essere utilizzata in futuro per migliorare l’accesso alle informazioni sanitarie in modo più interattivo. Invito la comunità di ricerca ad aiutarci a continuare a esplorare come questa tecnologia potrebbe ridurre le disuguaglianze e aiutare le persone ad accedere a informazioni sanitarie aggiornate e affidabili”. 

Sarah è ora alimentata dall’intelligenza artificiale generativa anziché da un algoritmo o uno script preimpostato che la aiuta a fornire risposte più accurate in tempo reale; impegnarsi in conversazioni dinamiche e personalizzate su larga scala che rispecchino in modo più accurato le interazioni umane e forniscano risposte sfumate ed empatiche agli utenti in un ambiente privo di giudizi. La tecnologia è supportata dall’intelligenza artificiale biologica di Soul Machines. 

L’Oms chiede che la ricerca continui su questa nuova tecnologia per esplorare i potenziali benefici per la salute pubblica e per comprendere meglio le sfide. Sebbene l’intelligenza artificiale abbia un enorme potenziale per rafforzare la salute pubblica, solleva anche importanti preoccupazioni etiche, tra cui accesso equo, privacy, sicurezza e accuratezza, protezione dei dati e pregiudizi.

La valutazione e il perfezionamento continui nell’ambito di questo progetto sottolineano l’impegno dell’Oms nel portare le informazioni sanitarie più vicine alle persone mantenendo i più alti standard etici e contenuti basati sull’evidenza. Sviluppatori, decisori politici e operatori sanitari devono affrontare queste questioni di etica e diritti umani quando sviluppano e distribuiscono l’intelligenza artificiale per garantire che tutte le persone possano trarne beneficio.

Il progetto Sarah mira all’apprendimento continuo e allo sviluppo di un prototipo che possa ispirare informazioni affidabili, responsabili e accessibili. 

STUDI/RICERCHE 

FARMACI 

Rafforzare le vaccinazioni nei pazienti oncologici

Rafforzare le vaccinazioni nei pazienti oncologici

L’appello della comunità scientifica e delle associazioni pazienti. Strategico riaprire i centri ospedalieri. Il 20% dei pazienti oncologici non ha mai discusso di vaccinazioni con il proprio specialista di riferimento

Serve un “Progetto Paese”

Serve un “Progetto Paese”

L’oncologia mutazionale rappresenta un cambiamento ed una sfida per la medicina del futuro, che può offrire nuove conoscenze, nuove ricerche e nuovi trattamenti. Quale sistema di regolamentazione per i farmaci a “prova di futuro”?”

E ANCORA

Desertificazione sanitaria

Desertificazione sanitaria

In occasione della XVIII Giornata europea dei diritti del malato si torna a parlare di un tema importante. Anna Lisa Mandorino (Cittadinanzattiva): contro la desertificazione sanitaria serve “un’alleanza tra istituzioni, professioni sanitarie e cittadini”

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Stabile la soddisfazione per la salute

Sul piano territoriale il Nord presenta un’81,6% di soddisfatti per la salute, a seguire il Centro con l’80,1%, quindi il Mezzogiorno con una quota pari al 76,9%

enterprice

ENTERPRISE

Aziende&Persone

La salute mentale dei medici è in declino

La salute mentale dei medici è in declino

Secondo una nuova ricerca di Sony Healthcare Europe, i professionisti del settore medico in tutta Europa stanno sperimentando problemi di salute mentale pari a quelli riscontrati nel 2021, quando i professionisti erano nel pieno delle conseguenze della pandemia

Digital Health: una partnership strategica

Digital Health: una partnership strategica

Collaborazione tra Gemelli Digital Medicine & Health (Gdmh) e Zest Group che punta ad accelerare lo sviluppo di soluzioni innovative nel campo della medicina e della sanità digitale a servizio della ricerca, delle corporate, delle istituzioni, delle startup e di tutti gli stakeholder del settore Life Science & Healthcare

SAVE THE DATE

SAVE THE DATE

Congressi&Convegni

Franco Basaglia

Franco Basaglia

Che cosa rappresentano oggi Franco Basaglia e la storia della deistituzionalizzazione in Italia e nel mondo?