Presunti colpevoli

Presunti colpevoli

Devo premettere una personale convinzione. Credo che, in materia di reati contro la pubblica amministrazione, il numero dei colpevoli in libertà sia un multiplo di quello degli innocenti ingiustamente perseguitati

Presunti colpevoli

Così va il mondo

Si avvicinano le elezioni e sale la tensione sulla sanità. Parlare di riforma non serve alla propaganda e quindi si annunciano soluzioni atte a risolvere, come d’incanto, il problema dei problemi: le liste d’attesa

Presunti colpevoli

Orazio e la tartaruga

Un mese fa, alla presentazione dell’annuale rapporto Aiop, il Ministro della Salute, Orazio Schillaci, annunciò ulteriori finanziamenti a sostegno di nuove misure per la riduzione delle liste d’attesa. I 520 milioni stanziati in finanziaria sarebbero stati sollecitamente raddoppiati per retribuire prestazioni straordinarie di medici ed infermieri impegnati nelle attività diagnostiche caratterizzate da una domanda storicamente superiore all’offerta

Presunti colpevoli

Meglio tardi che mai

La sapienza del proverbio antico ben si adatta alla iniziativa delle autorità europee che hanno deciso di regolare con una normativa generale – la prima al mondo e, a quanto pare, piuttosto stringente – l’impiego dell’Intelligenza Artificiale

Presunti colpevoli

Miracolo in corsia

Ha avuto vasta eco mediatica il documento, sottoscritto dal Nobel Parisi e da altri tredici studiosi di varie discipline collegate alla sanità, che propone di aumentare sensibilmente il Fondo sanitario nazionale, portandolo all’8% del Pil dall’attuale 6,2 che ci colloca agli ultimi posti fra i paesi dell’Ocse

Presunti colpevoli

Sognando la riforma

Che sia giunta l’ora di una radicale riforma della nostra sanità è un’idea fissa che coltivo da molto tempo e che con pervicacia vi ripropongo, amici lettori, sfidando le crisi di rigetto connesse alla ripetitività. Confido nella vostra indulgenza e nell’affetto che suppongo nutriate per il Servizio Sanitario Nazionale e torno sull’argomento

Presunti colpevoli

Il fantasma della libertà

Si è celebrato, il 24 marzo, il 150° anniversario dalla nascita di Luigi Einaudi, primo Presidente della Repubblica eletto secondo le regole dettate dalla Costituzione

Presunti colpevoli

Le parole tra noi leggere

L’abbraccio, a beneficio di cronisti e fotografi, viene a confermare la tesi sempre sbandierata dalla Premier – il nostro è il campo coeso – anche nei momenti di maggiore attrito con il leader della Lega che, dall’inizio della legislatura, non fa che scavalcarla a destra con dichiarazioni sempre più stravaganti

Presunti colpevoli

Pagare per pretendere

La notiziola appare persino scontata. La commissione incaricata di valutare le domande di inserimento nell’apposito elenco degli aspiranti direttori sanitari delle aziende della mia regione ha escluso tutti coloro che non hanno presentato l’attestazione di frequenza di un corso di management. Niente di strano. Il titolo è previsto dalla legge

Presunti colpevoli

I soliti sospetti

Non mi unirò al coro numeroso e variopinto degli sdegnati per il cosiddetto “dossieraggio”, non foss’altro perché non è nemmeno chiaro se questi dossier esistano davvero