Decreto liste d’attesa, Snami: da correggere

Lug 8, 2024 | lavoro

Il sindacato richiede un intervento legislativo che equipari il trattamento fiscale delle prestazioni aggiuntive per tutti i medici operanti con rapporto diretto Ssn, sia esso da Ccnl o Acn,

Il sindacato autonomo medici italiani segnala una problematica del Decreto Liste d’Attesa, in vigore dal 10 giugno 2024, e chiede una correzione da subito in sede di conversione con una missiva rivolta al Ministro della Salute e al Presidente del Consiglio. Il Decreto prevede che le prestazioni di lavoro aggiuntive dei medici siano detassate al 15%-dice Angelo Testa, presidente nazionale Snami ma questo provvedimento, sebbene riconosca il sacrificio dei medici, si applica esclusivamente a coloro che hanno un contratto collettivo nazionale di lavoro (Ccnl).”

“Nei servizi di emergenza urgenza, il personale del Servizio Sanitario Nazionale opera in modo integrato, – aggiunge Roberto Pieralli, presidente regionale Snami Emilia Romagnaincludendo sia dipendenti che medici convenzionati secondo gli Accordi Collettivi Nazionali ai sensi del Dl 502/92. Tuttavia  la normativa attuale crea una disparità fiscale: i medici dipendenti beneficiano della tassazione al 15% sulle prestazioni aggiuntive, mentre i medici convenzionati restano soggetti a una tassazione di gran lunga superiore, nonostante le prestazioni aggiuntive siano identiche per tempistiche e modalità.”

Per questi motivi-conclude il leader dello Snami-il nostro sindacato richiede un intervento legislativo che equipari il trattamento fiscale delle prestazioni aggiuntive per tutti i medici operanti con rapporto diretto Ssn, sia esso da Ccnl o Acn, al fine di evitare ingiustizie e garantire parità di trattamento.”

PROFESSIONI 

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Il “Carbon Footprint” degli ospedali

Il “Carbon Footprint” degli ospedali

Non esiste solo il bisogno di creare una “coscienza ambientale” nei pazienti e nei loro medici, ma è una necessità che deve essere condivisa anche da chi dirige la sanità. Il settore è ancora in una fase del “fai da te”

di Daniela Pedrini, Simona Ganassi Agger

Delegazione Ail dal Presidente Mattarella

Delegazione Ail dal Presidente Mattarella

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha ricevuto una delegazione Ail in occasione della Giornata nazionale per la lotta contro leucemie, linfomi e mieloma e per celebrare i 55 anni di attività dell’Associazione 

SAVE THE DATE

SAVE THE DATE

Congressi&Convegni

PS-News