Dimissioni Palù, Sbrollini: grave incertezza per Aifa, la politica sblocchi questo inaccettabile stallo

Feb 23, 2024 | Governo e Parlamento

“È una condizione che il nostro sistema sanitario, già profondamente gravato da molte criticità, non può permettersi” sottolinea la Vicepresidente della X Commissione Affari sociali del Senato

“La situazione di incertezza in cui versa l’Agenzia Italiana del Farmaco desta profonda preoccupazione”, dichiara Daniela Sbrollini, Vicepresidente della X Commissione Affari sociali, sanità, lavoro e previdenza sociale del Senato, “Non è accettabile che a oltre un anno dalla riforma ancora non si riesca a dare un assetto di stabilità e di piena operatività a un’Agenzia che svolge funzioni così rilevanti per la salute dei cittadini nel quadro del nostro sistema sanitario. Le dimissioni dalla presidenza di Giorgio Palù aggravano la preoccupazione per una così lunga e complessa gestazione della riforma, allungandone ulteriormente i tempi”. “È una condizione che il nostro sistema sanitario, già profondamente gravato da molte criticità, non può permettersi – prosegue Sbrollini –  Ed è anzi proprio per questo che è urgente che l’Aifa abbia rapidamente un assetto di massima efficienza che non solo le restituisca la dignità che le è stata sottratta con questi inaccettabili tempi di riforma, ma che le consenta anche e soprattutto di contribuire con il suo fondamentale ruolo a un più ampio rilancio del nostro sistema sanitario, che è quantomai urgente. Ringrazio ed esprimo il mio profondo apprezzamento per il lavoro che Giorgio Palù ha svolto in questi anni con grande competenza, professionalità e dedizione. Il mio auspicio è che la politica, con altrettanto senso della res publica, sia in grado di fare presto chiarezza su questo stallo e, soprattutto, di attuare soluzioni pronte e definitive”.

TERRITORIO 

E ANCORA 

Desertificazione sanitaria

Desertificazione sanitaria

In occasione della XVIII Giornata europea dei diritti del malato si torna a parlare di un tema importante. Anna Lisa Mandorino (Cittadinanzattiva): contro la desertificazione sanitaria serve “un’alleanza tra istituzioni, professioni sanitarie e cittadini”

LE NOSTRE INTERVISTE

Basta con le misure tampone

Basta con le misure tampone

Sul difficile momento che sta attraversando la sanità pubblica abbiamo parlato con il segretario generale del Sumai Assoprof, Antonio Magi che entra nel merito della sua proposta per risollevare le sorti del nostro Ssn

Una risposta ai cittadini

Una risposta ai cittadini

La Regione Emilia Romagna ha presentato un piano per tagliare i tempi di prenotazione e accesso a visite ed esami specialistici. Previste agende aperte, più appuntamenti prenotabili, rafforzamento del personale per un investimento totale di 30 milioni di euro. Ne abbiamo parlato con l’assessore alla sanità Raffaele Donini

E non dimentichiamoci dei chirurghi

E non dimentichiamoci dei chirurghi

Con Marco Scatizzi, presidente Acoi, affrontiamo i temi caldi del dibattito relativo al nostro sistema sanitario nazionale e al presente e futuro della professione di chirurgo. “La Governance della Sanità deve passare dal governo burocratico al governo clinico”

Sulla non autosufficienza “Manca ancora una riforma”

Sulla non autosufficienza “Manca ancora una riforma”

Cristiano Gori, coordinatore del “Patto per un Nuovo Welfare sulla Non Autosufficienza”, commenta per noi l’impianto del primo decreto attuativo alla Legge 33. Sui tre interventi principali previsti dalla legge “troppa distanza”

Formare ed informare

Formare ed informare

Consumo di alcol e una scarsa consapevolezza dei rischi e delle opportunità di screening peggiorano il quadro delle patologie del fegato e a preoccupare oggi più che mai è la salute dei giovanissimi. Abbiamo ascoltato Vincenza Calvaruso, segretario nazionale Aisf, la quale entra per noi nel merito del problema

“Un sistema più etico”

“Un sistema più etico”

In attesa che la Corte di Cassazione si esprima in merito al meccanismo del payback per i dispositivi medici, Gennaro Broya de Lucia, presidente di Pmi Sanità*, ci regala la fotografia di un momento cruciale per il comparto (e per la Sanità tutta)

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Fumo, Sima: Serve intervenire su prevenzione

Fumo, Sima: Serve intervenire su prevenzione

Nel mondo quasi 1,25 miliardi di fumatori, consuma tabacco un adulto su 5. Erano 1,36 miliardi (1 su 3) nel 2000. In Italia secondo l’Oms fuma il 22,4% dei cittadini, “ma nuovi divieti adottati da comuni rischiano di essere inefficaci”

Stabile la soddisfazione per la salute

Sul piano territoriale il Nord presenta un’81,6% di soddisfatti per la salute, a seguire il Centro con l’80,1%, quindi il Mezzogiorno con una quota pari al 76,9%

SAVE THE DATE

SAVE THE DATE

Congressi&Convegni