Farmaci innovativi: firmato l’accordo quadro tra Irbm e Università e Policlinico Universitario Campus Bio-Medico

Mar 28, 2024 | Enterprise

Di durata triennale, opererà negli ambiti di oncologia, biofarmaceutica, neuroscienze, apparato locomotore, infettivologia

Firmato l’accordo quadro di collaborazione triennale tra Università Campus Bio-Medico di Roma (Ucbm), Fondazione Policlinico Universitario Campus Bio-Medico (Fpucbm) e Irbm, importante centro di ricerca scientifica e farmaceutica specializzato nella “drug discovery”: scoperta di nuovi farmaci, biochimica e biologia molecolare in settori come quello oncologico, delle malattie neurodegenerative e delle malattie infettive. L’accordo quadro si svilupperà negli ambiti di ricerca e sviluppo in farmacologia, oncologia, neuroscienze, apparato locomotore, infettivologia e biofarmaceutica. Alla firma erano presenti per Irbm la presidente e amministratore delegato Ilaria Di Lorenzo e l’amministratore delegato Matteo Liguori; il Rettore Ucbm Eugenio Guglielmelli e l’amministratore delegato e direttore generale Ucbm Andrea Rossi; per la Fondazione Policlinico Universitario Campus Bio-Medico il presidente Carlo Tosti e l’amministratore delegato e direttore generale Paolo Sormani. La firma si è svolta alla presenza dei vertici e dei responsabili scientifici e della ricerca delle tre istituzioni.

L’accordo quadro prevede, in particolare, la possibilità di dar vita a progetti didattici e di ricerca; a programmi di ricerca per lo sviluppo di nuove terapie e  nuove tecnologie anche mediante l’accesso ai rispettivi laboratoriprogrammi di ricerca per l’avanzamento delle conoscenze scientifiche; partecipazione di personale docente-ricercatore universitario e di personale di IRBM a studi e ricerche; lo scambio di studenti, dottorandi, laureati, ricercatori o docenti; l’organizzazione congiunta di seminari, convegni o simposi scientifici e di iniziative di comune interesse; la collaborazione in iniziative di diffusione della cultura scientifica.

Questo importante accordo – ha spiegato il presidente di Ucbm e Fpucbm Carlo Tosti – ha l’ambizione di triangolare collaborazioni di ricerca finalizzate allo sviluppo di farmaci innovativi. Il modello a cui l’accordo si ispira è quello di un Hub di collaborazione tra ricerca farmaceutica, Università e Centro di Ricerca e Cura in cui, ciascuno con le proprie competenze, possa contribuire all’identificazione di nuovi target di malattia, alla loro validazione terapeutica fino allo sviluppo di nuovi farmaci. Gli ambiti in cui si focalizzeranno le collaborazioni riguarderanno principalmente le aree terapeutiche dell’oncologia, con particolare interesse ai tumori rari inclusi quelli dell’apparato osteo-articolare, e le aree terapeutiche delle proteinopatie neurodegenerative incluse la malattia di Alzheimer, di Parkinson e della Sclerosi Laterale Amiotrofica”.

Siamo entusiasti di dare avvio a questa collaborazione –  dichiara il Presidente e amministratore delegato di Irbm Ilaria Di Lorenzo – Tale accordo sancisce l’impegno congiunto nell’unire le competenze e le risorse dell’accademia, dell’industria e della clinica per il potenziamento della ricerca traslazionale con l’obiettivo comune di accelerare la scoperta e lo sviluppo di nuove soluzione terapeutiche e di farmaci innovativi. La sinergia tra l’esperienza accademica dell’Ucbm e la pratica clinica del Fpucbm, unita alla competenza industriale nella Drug Discovery di Irbm apre quindi nuove prospettive nel trattamento di patologie complesse e nello sviluppo di nuove tecnologie nel campo dell’oncologia, delle malattie neurodegenerative e non solo”.

OPINIONI E PUNTI DI VISTA 

TERRITORIO 

Stabile la soddisfazione per la salute

Stabile la soddisfazione per la salute

Sul piano territoriale il Nord presenta un’81,6% di soddisfatti per la salute, a seguire il Centro con l’80,1%, quindi il Mezzogiorno con una quota pari al 76,9%

E ANCORA 

Desertificazione sanitaria

Desertificazione sanitaria

In occasione della XVIII Giornata europea dei diritti del malato si torna a parlare di un tema importante. Anna Lisa Mandorino (Cittadinanzattiva): contro la desertificazione sanitaria serve “un’alleanza tra istituzioni, professioni sanitarie e cittadini”

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Stabile la soddisfazione per la salute

Stabile la soddisfazione per la salute

Sul piano territoriale il Nord presenta un’81,6% di soddisfatti per la salute, a seguire il Centro con l’80,1%, quindi il Mezzogiorno con una quota pari al 76,9%

L’Iss compie 90 anni

L’Iss compie 90 anni

Sabato la cerimonia ufficiale con il Presidente della Repubblica che apre un anno di eventi scientifici. Tra le iniziative Dipartimenti e Centri organizzeranno una serie di seminari con ospiti italiani e stranieri sulle frontiere della scienza

Stabile la soddisfazione per la salute

Sul piano territoriale il Nord presenta un’81,6% di soddisfatti per la salute, a seguire il Centro con l’80,1%, quindi il Mezzogiorno con una quota pari al 76,9%

SAVE THE DATE

SAVE THE DATE

Congressi&Convegni