Fecondazione assistita. Greco (Sidr): Legge 40 efficace, ma occorre aggiornarla in funzione dell’evoluzione tecnologica

Feb 12, 2024 | Voci

Il Presidente della Società Italiana della Riproduzione commenta i dati diffusi dal Registro Nazionale della Procreazione Medicalmente Assistita

“I dati resi noti dal Registro Nazionale della Procreazione Medicalmente Assistita, istituito dalla legge 40 presso l’Istituto Superiore di Sanità, dimostrano la bontà dell’iniziativa legislativa e l’efficacia dei trattamenti di fecondazione assistita. È necessario, tuttavia, che resti al passo con i tempi. La legge 40 ha comunque vent’anni, per cui andrebbe aggiornata anche in base all’evoluzione tecnologica, in particolare l’uso dell’Intelligenza Artificiale, la diagnosi genetica sull’embrione e le tecniche di preservazione della fertilità”. Lo afferma Ermanno Greco, Presidente della Società Italiana della Riproduzione (Sidr), in merito ai dati diffusi dal Registro Nazionale della Procreazione Medicalmente Assistita in occasione del ventesimo anniversario della Legge 40 del 2004, che consente il ricorso alla Pma.

Secondo Greco si tratta di “numeri significativi, oltre 217mila bambini nati grazie alle tecniche di Pma in 20 anni, con i trattamenti effettuati ogni anno che sono anche raddoppiati, insieme ai tassi di gravidanza. Rilevante, inoltre, anche il forte incremento delle procedure che utilizzano embrioni crioconservati. La legge 40 – spiega – è un punto di riferimento insostituibile nell’ambito della riproduzione assistita in Italia, regola e tutela i diritti e i doveri delle persone coinvolte nel percorso di Pma e garantisce un chiaro quadro normativo. Occorre tuttavia aggiornarla in funzione del costante progresso tecnologico”.

“Questa legge – prosegue Greco – ha aiutato molte coppie a realizzare il desiderio di diventare genitori, offrendo loro l’accesso a tecniche e trattamenti sicuri ed efficaci, ponendo l’accento sulla tutela della salute, così come sul rispetto della dignità umana e dei principi etici fondamentali. Sono molteplici i progressi ottenuti grazie a questa norma, per cui è necessario continuare a monitorare e valutare le sue applicazioni, assicurandone un costante aggiornamento alle conoscenze scientifiche più recenti e alle esigenze delle persone che si rivolgono alla fecondazione assistita”.

“La Società Italiana della Riproduzione – sottolinea – si impegna a promuovere la ricerca scientifica, l’informazione e la formazione nel campo della riproduzione assistita, al fine di fornire alle coppie le migliori opportunità e opzioni disponibili nel rispetto dei principi etici. Credo sia opportuno favorire il dialogo tra esperti, istituzioni e società civile per promuovere una maggiore conoscenza sul tema della Pma, che spesso è vissuta come un tabù dalle coppie coinvolte. Il ruolo di noi medici è fondamentale per guidare le coppie lungo il viaggio della fecondazione, informandole correttamente e offrendo loro tutte le possibili soluzioni” conclude.

GOVERNO 

Milleproroghe: il testo è legge

Milleproroghe: il testo è legge

Con 93 voti a favore, 61 contrari e un astenuto, l’Assemblea del Senato ha rinnovato la fiducia al Governo approvando definitivamente il Ddl

LE NOSTRE INTERVISTE 

Insieme per disegnare la Sanità del Futuro

Insieme per disegnare la Sanità del Futuro

Il neo eletto presidente di Confindustria Dispositivi Medici, Nicola Barni ha le idee chiare: “Vogliamo aprire un nuovo dialogo con la politica e con le istituzioni affinché si lavori insieme per una governance del settore, che risponda ai fabbisogni di salute e colga la sfida di rinnovamento della Sanità”

Le questioni sul tavolo

Le questioni sul tavolo

Organizzazione del sistema, personale, formazione e medicina difensiva. Il presidente Siaarti, Antonino Giarratano, ci parla del presente e del futuro del Ssn

Ruolo più forte per il ministero della Salute

Ruolo più forte per il ministero della Salute

Dalla carenza di medici alle aggressioni, dalla formazione all’utilizzo delle tecnologie fino al nuovo Codice deontologico. Di questo abbiamo parlato con Filippo Anelli, presidente della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri

Più prevenzione in tutte le direzioni

Più prevenzione in tutte le direzioni

Incontriamo un Francesco Perrone, che assume quest’anno la presidenza  dell’Associazione Italiana di Oncologia Medica (Aiom), determinato e pragmatico. Con lui in questa lunga chiacchierata discutiamo di formazione, prevenzione e di un sistema sanitario perfettibile, sì, ma di cui dovremmo andare davvero molto fieri.

L’ingegneria clinica si interroga sull’IA

L’ingegneria clinica si interroga sull’IA

L’ingegneria clinica si interroga sull’intelligenza artificiale. E lo fa coinvolgendo esperti di ambiti differenti per offrire sia una visione “sistematica” che per realizzare un approfondimento all’interno di specifiche specialità clinica già investite dai sistemi tecnologici intelligenti.

Anche lo Snami firma l’Acn 2019-2021

“Di fatto, a oggi restiamo profondamente contrari al ruolo unico e alle ripartizioni orarie che penalizzano i più giovani” afferma il presidente del sindacato Angelo Testa

SAVE THE DATE

SAVE THE DATE

Congressi&Convegni