Fidia ottiene la certificazione per la parità di genere

Apr 3, 2024 | Enterprise

Un importante riconoscimento che evidenzia il valore del percorso intrapreso dall’Azienda a sostegno dell’inclusione, dell’equity e della diversità

Fidia Farmaceutici, multinazionale farmaceutica italiana leader nella ricerca, sviluppo, produzione e commercializzazione di prodotti a base di acido ialuronico e suoi derivati, è la prima multinazionale farmaceutica italiana di medie dimensioni ad ottenere la Certificazione Nazionale per la Parità di Genere. Un traguardo che conferma l’impegno dell’azienda veneta nella promozione di un ambiente di lavoro in grado di valorizzare parimenti le competenze di tutti i suoi collaboratori. La Certificazione – rilasciata dall’ente Accredia secondo la norma UNI-PDR 125:2022 – attesta, infatti, che Fidia ha adottato politiche e pratiche aziendali finalizzate a garantire la parità di trattamento e di opportunità tra uomini e donne a partire dalla selezione del personale, passando per la formazione, fino alla retribuzione e allo sviluppo professionale, in linea quindi con la direzione del Pnrr, che definisce la parità di genere come una delle priorità principali in tema di inclusione sociale.

In Fidia, pari opportunità e inclusione sono una realtà concreta testimoniata dai numeri: dei suoi oltre 1.600 collaboratori a livello globale il 49,5% sono donne con un’età media di 42 anni, una percentuale superiore al 37% se si considerano i vertici delle sedi europee.

La composizione della popolazione aziendale è solo uno degli elementi che riflettono un più ampio impegno nell’implementazione di politiche HR e welfare volte a garantire, tra le altre, anche il gender balance. Tra questi, l’avvio di una procedura per l’equità remunerativa, una serie di politiche a supporto del lavoro da remoto, del part-time e della genitorialità.

In sinergia con le innovazioni nelle policy aziendali lavorano anche i percorsi di formazione continua rivolti a tutti i dipendenti, che vanno oltre il perimetro della gender equality e sfociano nella più ampia area dell’equità sociale e valorizzazione delle differenze.  Un esempio concreto è la Diversity Equity & Inclusion week, svoltasi a inizio marzo, che ha previsto un ciclo di incontri dedicati alla diversità in tutte le sue forme e che mira ad abbattere ogni stereotipo.

Crediamo che ogni persona abbia un ruolo fondamentale nella costruzione di un ambiente di lavoro inclusivo in cui ogni diversità sia valorizzata, considerata un arricchimento e un acceleratore di crescita. Siamo orgogliosi, quindi, di aver ottenuto questa certificazione, che riconosce il lavoro realizzato finora; siamo anche consci, però, che non si tratta di un punto d’arrivo, bensì di una tappa di un percorso che ci vedrà continuare a investire sulle persone” ha dichiarato Carlo Pizzocaro, Presidente e CEO di Fidia Farmaceutici.

“Stiamo ridisegnando la nostra cultura aziendale non solo mettendo le nostre persone al centro, bensì coinvolgendole in prima persona al fine di creare un ambiente di lavoro in cui i valori e i comportamenti siano condivisi da tutti e non imposti dall’alto. Le policy che stiamo implementando sono, quindi, una conseguenza concreta di questo progetto ma rappresentano solo una tessera di un cambio di approccio molto più ampio” conclude Gianluca Magnani, Global People&Culture Officer di Fidia Farmaceutici 

OPINIONI E PUNTI DI VISTA 

TERRITORIO 

Stabile la soddisfazione per la salute

Stabile la soddisfazione per la salute

Sul piano territoriale il Nord presenta un’81,6% di soddisfatti per la salute, a seguire il Centro con l’80,1%, quindi il Mezzogiorno con una quota pari al 76,9%

E ANCORA 

Desertificazione sanitaria

Desertificazione sanitaria

In occasione della XVIII Giornata europea dei diritti del malato si torna a parlare di un tema importante. Anna Lisa Mandorino (Cittadinanzattiva): contro la desertificazione sanitaria serve “un’alleanza tra istituzioni, professioni sanitarie e cittadini”

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Stabile la soddisfazione per la salute

Stabile la soddisfazione per la salute

Sul piano territoriale il Nord presenta un’81,6% di soddisfatti per la salute, a seguire il Centro con l’80,1%, quindi il Mezzogiorno con una quota pari al 76,9%

L’Iss compie 90 anni

L’Iss compie 90 anni

Sabato la cerimonia ufficiale con il Presidente della Repubblica che apre un anno di eventi scientifici. Tra le iniziative Dipartimenti e Centri organizzeranno una serie di seminari con ospiti italiani e stranieri sulle frontiere della scienza

Stabile la soddisfazione per la salute

Sul piano territoriale il Nord presenta un’81,6% di soddisfatti per la salute, a seguire il Centro con l’80,1%, quindi il Mezzogiorno con una quota pari al 76,9%

SAVE THE DATE

SAVE THE DATE

Congressi&Convegni