Isola d’Elba: verso i servizi di Telemedicina

Mag 15, 2024 | Territorio

Digitalizzazione e innovazione grazie al progetto “The” (“Tuscany Health Ecosystem”), coordinato per lo “Spoke 10” (“Ecosistemi in Sanità”) dalla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, con la responsabilità scientifica della rettrice Sabina Nuti

Muove i primi passi l’implementazione dei servizi di Telemedicina all’Isola d’Elba, grazie al progetto “The” (“Tuscany Health Ecosystem”), coordinato per lo “Spoke 10” (“Ecosistemi in Sanità”) dalla Scuola Superiore Sant’Anna, con la responsabilità scientifica della rettrice Sabina Nuti. In questi giorni si è svolta la prima riunione operativa, nella sede del distretto dell’Azienda Usl Toscana nord ovest a Portoferraio, con la partecipazione di figure chiave nel campo della salute, segnando un ulteriore passo nella digitalizzazione e nell’innovazione del Sistema Sanitario Toscano. 

La riunione è stata coordinata dal direttore della Zona Distretto Elba Fabio Chetoni e dal docente della Scuola Superiore Sant’Anna Alberto Giannoni, in qualità di responsabile per i progetti della Scuola Superiore Sant’Anna dedicati all’Isola d’Elba. L’obiettivo dell’incontro era la discussione e la definizione della struttura e dell’organizzazione degli ambulatori virtuali e dei servizi di telemedicina che saranno sviluppati sull’Isola d’Elba. In questo senso, il direttore della struttura di Medicina interna dell’ospedale di Portoferraio Riccardo Cecchetti e il responsabile della struttura di Presa in carico dell’insufficienza respiratoria Guido Vagheggini hanno già creato le premesse per una maggiore integrazione tra ospedale e territorio, coinvolgendo i medici di medicina generale e gli infermieri ospedalieri, ambulatoriali e di comunità.

La creazione di servizi su più livelli, sfruttando le competenze di figure complementari nell’ambito della salute, consentirà in futuro di migliorare l’accesso alle cure mediche per i pazienti dell’Isola d’Elba, soprattutto per coloro che hanno difficoltà di mobilità, oltre a ottimizzare le attuali risorse sanitarie.

GOVERNO 

Emergenza-Urgenza: cambiare si può

Emergenza-Urgenza: cambiare si può

La Commissione Affari Sociali approva il documento conclusivo dell’indagine conoscitiva sulla situazione della medicina dell’emergenza-urgenza e dei pronto soccorso in Italia

E ANCORA 

Sivemp: I Medici Veterinari del Ssn a Congresso

Sivemp: I Medici Veterinari del Ssn a Congresso

Ha preso il via ieri il 52° Congresso Nazionale del Sindacato Italiano Veterinari di Medicina Pubblica che vede riuniti ad Arzachena fino al 24 maggio 250 medici veterinari di sanità pubblica delle Asl e degli Istituti Zooprofilattici Sperimentali

PROFESSIONI

Il carico

Il carico

Nella società delle famiglie in cui tutti i membri, generalmente pochi, lavorano fuori di casa e in cui le cronicità sono sempre più rappresentate, la figura del caregiver familiare o informale è sempre più presente e, quando questa figura è irreperibile, la scelta ricade sul caregiver professionale

I medici, riferimento fondamentale per i cittadini

I medici, riferimento fondamentale per i cittadini

Secondo il Rapporto Cida-Censis i medici sono considerati potenzialmente le figure professionali più in grado di assolvere a funzioni dirigenti, contemperando la priorità della tutela della salute con l’ineludibile sostenibilità anche economica della sanità

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Sivemp: I Medici Veterinari del Ssn a Congresso

Ha preso il via ieri il 52° Congresso Nazionale del Sindacato Italiano Veterinari di Medicina Pubblica che vede riuniti ad Arzachena fino al 24 maggio 250 medici veterinari di sanità pubblica delle Asl e degli Istituti Zooprofilattici Sperimentali

SAVE THE DATE

SAVE THE DATE

Congressi&Convegni