La stagionalità di certi alimenti influisce sulla nostra dieta?

Giu 10, 2024 | Interessante, Studi e Ricerca

Durante il congresso della Sinu scienziati dell’Università Cattolica, campus di Piacenza hanno presentato un progetto in corso di avviamento per studiare la qualità della dieta da inverno a estate e vedere come varia nella popolazione italiana

Mangiare sano fa bene alla salute e all’ambiente, la dieta mediterranea è garanzia a 360 gradi per la Nutrizione Umana e per il Pianeta. È su questi cardini che l’Università Cattolica, campus di Piacenza, ha avuto l’onore di ospitare il Congresso della Società Italiana di Nutrizione Umana, occasione unica per fare il punto su argomenti di attualità affidati ad illustri esperti dell’ateneo, da Lorenzo Morelli, Direttore Dipartimento di Scienze e Tecnologie Alimentari per una filiera agro-alimentare sostenibile dell’Università Cattolica a Francesco Landi, professore ordinario di Medicina Interna-Università Cattolica campus di Roma che si è concentrato sul ruolo dello stile di vita e della dieta nell’“Invecchiamento in salute”. Tanti gli esperti della Cattolica che sono intervenuti presentando i loro progetti di ricerca all’avanguardia: Guendalina Graffigna è Professore Ordinario di Psicologia dei Consumi e della Salute presso l’Università Cattolica di Piacenza e Cremona Direttore del Centro di Ricerca EngageMinds Hub – Consumer, Food & Health Engagement Research Center oltre che direttore del Master Universitario di II Livello in Patient Advocacy Management della Università Cattolica; Francesco Pagnini, Professore Ordinario di Psicologia Clinica, Dipartimento di Psicologia Facoltà di Psicologia, Università Cattolica, Francesca Grosso, Dipartimento di Psicologia di Milano.

Tra i tanti, è in corso di avviamento il progetto “4-SEASOMed” – Discovering the role of Seasonal Dietary Choice on Mediterranean Diet Adherence and the effect on gut microbiota, uno studio destinato a durare due anni e a coinvolgere circa 500 italiani che verranno monitorati ogni tre mesi e interrogati sulla loro alimentazione. 4SeasoMed è coordinato da Margherita Dall’Asta, ricercatrice di Nutrizione Umana presso il Dipartimento di Scienze Scienze Animali, della Nutrizione e degli Alimenti – DiANA – Facoltà di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali (Preside Marco Trevisan) dell’Università Cattolica, campus di Piacenza e svolto in collaborazione con l’Università di Parma, l’Università di Catania e l’IRCCS Neuromed di Pozzilli.

BACKGROUND

Uno degli aspetti chiave della dieta mediterranea,  – spiega la professoressa Dall’Asta, parte del Comitato promotore locale del congresso insieme a Filippo Rossi – è proprio la stagionalità dell’alimentazione, con il consumo di alimenti che variano di stagione in stagione, garantendo potenzialmente vantaggi sia in termini di sostenibilità ambientale, sia in termini di qualità della dieta. Frutta e verdura, ad esempio, cambiano di stagione in stagione e con loro cambiano i polifenoli e altri nutrienti che assumiamo consumandole. Ad oggi mancano studi che facciano riferimento proprio a questo tema chiave della dieta mediterranea, la stagionalità, a livello di popolazione italiana. Di qui l’idea di dar vita a 4-SEASOMed, spiega l’esperta.

IL PROGETTO

Il progetto si articola come studio osservazionale multicentrico della durata di nove mesi che sarà condotto in tre regioni italiane (Emilia-Romagna, Molise e Sicilia). I ricercatori arruoleranno un totale di 500 individui il cui consumo di frutta e verdura “di stagione” sarà valutato nel corso di incontri trimestrali; saranno valutati anche la fedeltà (aderenza) alla dieta mediterranea, altre abitudini alimentari/di stile di vita. Inoltre, i partecipanti saranno sottoposti ad analisi delle urine per stimare di stagione in stagione i livelli di polifenoli assunti con la dieta.

Inoltre, un sottogruppo di 125 soggetti sarà sottoposto ad analisi della composizione del microbiota intestinale e dei metaboliti fecali legati alla dieta. L’analisi delle urine e delle feci hanno l’obiettivo di studiare l’impatto dell’aderenza a una dieta stagionale sulla stabilità del fenotipo metabolico (metabotipi) individuale, spiega Dall’Asta.

“Alla fine del progetto avremo un quadro più chiaro se e di quanto la stagionalità di certi alimenti possa influire sulla nostra dieta e potremo anche capire quanto la dieta è sostenibile, partendo dal presupposto che chi sceglie alimenti di stagione potrebbe impattare meno sull’ambiente”, conclude Dall’Asta.

FARMACI 

Ricerca scientifica, medicina e bioetica

Ricerca scientifica, medicina e bioetica

Riflessione sugli aspetti critici delle pratiche di sperimentazione animale e sulla promozione di metodi di ricerca più sicuri ed efficaci per il bene della salute umana

Dal laboratorio allo sviluppo clinico

Dal laboratorio allo sviluppo clinico

Negli ultimi decenni, abbiamo assistito a una crescita straordinaria nel campo dello sviluppo di nuovi farmaci, grazie a nuove scoperte scientifiche, tecnologie avanzate e approcci terapeutici rivoluzionari. Lo sviluppo di nuovi farmaci per terapie innovative

Atto indispensabile

Atto indispensabile

Nei fragili, adolescenti e anziani le coperture per le vaccinazioni consigliate sono ancora inaccettabilmente basse. Perché non tutti lo hanno capito? Origine e contrasto della diffusa disaffezione vaccinale 

INNOVAZIONE 

A Trento il primo atlante digitalizzato del cervello umano

A Trento il primo atlante digitalizzato del cervello umano

Dal 13 al 15 giugno la comunità scientifica internazionale della Neurochirurgia si riunisce a Trento per il convegno “Connect brain”. Occasione per conoscere e testare un’innovativa tecnologia che ricostruisce le mappe delle connessioni cerebrali

Fse e telemedicina in divenire

Fse e telemedicina in divenire

Deborah De Cesare, Direttrice dell’Osservatorio Sanità Digitale PoliMi fa il punto sulla digitalizzazione del nostro sistema sanitario

Consip SpA: attivo il nuovo contratto di Sanità digitale

Consip SpA: attivo il nuovo contratto di Sanità digitale

Dedicata alla cartella clinica elettronica e ai servizi di enterprise imaging, l’iniziativa, del valore di quasi 900 milioni di euro, è collocata fra le gare funzionali alla realizzazione dei progetti di digitalizzazione del Ssn previsti nel Pnrr

Il quadrilatero dell’innovazione

Il quadrilatero dell’innovazione

Dispositivi medici innovativi, sicuri efficaci e attenti ai diritti fondamentali del cittadino europeo. Sarà importante far sì che lo sviluppo dei nuovi Dm sia incentrato su un approccio by design

E ANCORA 

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
enterprice

ENTERPRISE

Aziende&Persone

SAVE THE DATE

SAVE THE DATE

Congressi&Convegni

Aiop: Gabriele Pelissero eletto Presidente Nazionale

Aiop: Gabriele Pelissero eletto Presidente Nazionale

L’Associazione Italiana delle aziende sanitarie ospedaliere e territoriali e delle aziende socio-sanitarie residenziali e territoriali di diritto privato rinnova le cariche sociali. Pelissero, in carica per il quadriennio 2024 – 2028, succede a Barbara Cittadini