Schillaci: Accesso ai farmaci più facile, equo e sostenibile per i cittadini

Mar 7, 2024 | Farmaci

Il Ministero della Salute ha ospitato l’evento “Farmaco accessibile: novità legislative. Cosa cambia per il cittadino”, dedicato alla riorganizzazione della modalità di distribuzione di alcuni medicinali, stabilita con la legge di Bilancio 2024

Oggi, l’auditorium “Cosimo Piccinno” del Ministero della Salute ha ospitato l’evento “Farmaco accessibile: novità legislative. Cosa cambia per il cittadino”, dedicato alla riorganizzazione della modalità di distribuzione di alcuni medicinali, stabilita con la legge di Bilancio 2024. “Una Sanità più vicina con la nuova distribuzione del farmaco: accesso ai farmaci più facile, equo e sostenibile per i cittadini, soprattutto anziani, con patologie croniche” ha sottolineato il Ministro Schillaci, che ha aggiunto: “È previsto un tavolo tecnico per valutare l’impatto economico e la sostenibilità del nuovo sistema, anche grazie al miglioramento dell’aderenza alle terapie”.

Il Sottosegretario Gemmato, introducendo i lavori, ha evidenziato: “La norma della manovra 2024 amplia l’accesso ai farmaci, portandoli dalle farmacie ospedaliere a quelle del territorio. Migliora la vicinanza dei cittadini a cure essenziali, abbattendo un vecchio modello distributivo superato”. L’evento è stato moderato da Marzio Bartoloni, giornalista de Il Sole 24 Ore.

Americo Cicchetti, Direttore Generale della Programmazione sanitaria, ha esposto le linee di indirizzo del Ministero per il nuovo assetto della distribuzione del farmaco. Pierluigi Russo, Direttore tecnico-scientifico di Aifa, ha approfondito le modalità distributive dei farmaci e gli sviluppi previsti alla luce della legge n. 213 del 30 dicembre 2023. Annalisa Mandorino, Segretaria Generale Cittadinanzattiva, Roberto Messina, Presidente Senior Italia Federanziani e Loreto Gesualdo, Presidente Fism, hanno analizzato le criticità e punti di forza delle diverse forme di distribuzione. All’operatività delle Regioni, tra Autonomia e Lea, è stato dedicato il panel a cui hanno partecipato Domenico Mantoan, Direttore Generale Agenas, Ida Fortino Dirigente Uo Farmaceutica e Dispositivi Medici di Regione Lombardia e Giovanna Scroccaro Direttore Farmaceutico, Protesica e Dispositivi Medici della Regione Veneto.

Distribuzione sul territorio valorizza competenza e prossimità del farmacista a supporto dell’aderenza terapeutica e di migliori esiti di salute

“Il trasferimento della dispensazione dei farmaci dall’ospedale alle farmacie territoriali, così come previsto dall’ultima legge di Bilancio, rappresenta un’importante novità a beneficio dei cittadini, che consentirà di semplificare l’accesso ai medicinali, con risvolti positivi sulla continuità terapeutica e sull’aderenza alle cure. Ringrazio il Ministro della Salute Orazio Schillaci e il Sottosegretario Marcello Gemmato per aver promosso questo momento di approfondimento e di confronto su un tema di grande rilevanza per i cittadini e per il servizio sanitario”, ha detto Andrea Mandelli, presidente della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani (Fofi), a margine dell’incontro. “La Federazione – prosegue Mandelli – ha da sempre sostenuto l’opportunità di riportare sul territorio i farmaci che non sono riservati all’uso ospedaliero con l’obiettivo di ridurre i costi sociali a carico di pazienti e caregiver. Il documento sulla revisione dei canali distributivi dei farmaci messo a punto insieme alla Società dei farmacisti ospedalieri e le Associazioni di rappresentanza delle farmacie esprime la volontà di tutta la categoria di realizzare, anche sul fronte dell’assistenza farmaceutica, quella sanità di prossimità in grado di dare una risposta concreta ai bisogni reali dei cittadini”.
“Un accesso più facile e veloce ai farmaci essenziali, soprattutto per gli anziani e i fragili e per coloro che vivono nelle aree più interne – continua Mandelli – è un presupposto fondamentale per garantire il diritto alla salute. Inoltre, le malattie croniche richiedono un attento e costante monitoraggio dell’aderenza terapeutica quale fattore chiave per gli esiti clinici. La riorganizzazione della distribuzione dei farmaciche sarà operativa a seguito della revisione del prontuario farmaceutico da parte di Aifa – evidenzia il valore dell’apporto del farmacista di prossimità nell’accompagnare il paziente cronico nel percorso di cura, rappresentando un punto di riferimento sia per la dispensazione delle terapie farmacologiche che per l’erogazione dei servizi cognitivi come il monitoraggio dell’aderenza terapeutica quale ‘strumento’ finalizzato al benessere del paziente e al controllo della spesa sanitaria”. “La Federazione conferma il proprio impegno e la disponibilità a collaborare con le istituzioni e a promuovere, anche sul piano culturale, le nuove modalità di accesso al farmaco, con il fine ultimo di garantire una più efficiente gestione delle risorse pubbliche e offrire un migliore servizio per l’assistito”, conclude il presidente Fofi.

Cossolo (Federfarma): La dispensazione in farmacia ha come valore aggiunto un puntuale monitoraggio dell’aderenza alla terapia

“Ringrazio il Ministero e, in particolare, il Sottosegretario Marcello Gemmato, per aver organizzato questo importante momento di incontro sull’accessibilità del farmaco, un tema centrale per la salute del singolo e della collettività” ha dichiarato Marco Cossolo, presidente Federfarma Nazionale che ha aggiunto “In farmacia ogni giorno accogliamo i malati, soprattutto cronici e spesso anziani, che condividono con noi farmacisti i loro disagi legati alla difficoltà di accedere ai farmaci di cui hanno bisogno, perché dispensati solo dalle strutture pubbliche, a volte lontane e con orari di apertura limitati. La necessità di una distribuzione dei farmaci più equa ed omogenea sul territorio è condivisa da tutti e unisce forze politiche, società civile e stakeholder del settore. Il sottosegretario Gemmato ha avuto il merito di cogliere il nocciolo del problema promuovendo l’indagine conoscitiva che ha raccolto il punto di vista degli attori della filiera al fine di individuare soluzioni condivise. Oggi accogliamo dunque con favore l’annuncio dell’imminente revisione, da parte dell’Aifa, del prontuario Pht per rendere facilmente accessibili i farmaci a milioni di malati. La dispensazione in farmacia ha come valore aggiunto un puntuale monitoraggio dell’aderenza alla terapia con evidenti vantaggi non solo in termini di salute per il paziente, ma anche economici per il Servizio Sanitario Nazionale. Le farmacie – ha concluso Cossolo – continuano ad essere a disposizione per favorire questa rivoluzione, straordinaria nella sua semplicità”.

Annalisa Scopinaro: ci auguriamo che nell’elenco siano compresi anche farmaci per persone con malattie rare 

“Accogliamo con grande favore le novità presentate stamane dal sottosegretario Gemmato sulla distribuzione dei farmaci. Un’opportunità che consentirà a molti pazienti di recarsi direttamente alle farmacie di comunità più vicine per il ritiro dei farmaci, indispensabili per la loro salute. Ci auguriamo che nell’elenco dei farmaci per il ritiro, siano compresi anche i farmaci per le persone con malattia rara, come per esempio le immunoglobuline sottocute per i pazienti CDIP”. Lo ha detto Annalisa Scopinaro, la presidente di Uniamo, la federazione italiana delle malattie rare, commentando le novità legislative sull’accessibilità ai farmaci, promosse e illustrate dal Sottosegretario alla Salute, Marcello Gemmato.

 

STUDI/RICERCHE 

TECNOLOGIE 

Nollo (Sihta): L’Ai alla sfida dell’appropriatezza 

Nollo (Sihta): L’Ai alla sfida dell’appropriatezza 

Il presidente della Società Italiana di Health Technology Assessment (Sihta) a Bologna per Exposanità, ha preso parte ad una tavola rotonda dedicata alle prospettive si sviluppo dell’intelligenza artificiale in sanità

Sogno scientifico?

Sogno scientifico?

L’innovazione corre veloce. Contemporaneamente la politica italiana dovrà essere in grado di promuovere altrettanta crescita nella formazione manageriale e infrastrutturale

Tecnologia innovativa contro le dipendenze

Tecnologia innovativa contro le dipendenze

Il trattamento, che utilizza i campi magnetici per stimolare le funzioni cerebrali, si è dimostrato efficace per una vasta gamma di disturbi psichiatrici e neurologici. Il progetto ideato e gestito dal Responsabile del SerD dell’Ausl Valle d’Aosta

Rivoluzione digitale sotto controllo

Rivoluzione digitale sotto controllo

La trasformazione digitale della sanità pone la cybersicurezza al centro dello sviluppo del sistema sanitario nazionale e per questo motivo deve essere ovunque: nell’hardware, nel software, nei sistemi di interconnessione, nel cloud, nei processi aziendali, nei contratti e nelle policy

E ANCORA

Desertificazione sanitaria

Desertificazione sanitaria

In occasione della XVIII Giornata europea dei diritti del malato si torna a parlare di un tema importante. Anna Lisa Mandorino (Cittadinanzattiva): contro la desertificazione sanitaria serve “un’alleanza tra istituzioni, professioni sanitarie e cittadini”

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Stabile la soddisfazione per la salute

Sul piano territoriale il Nord presenta un’81,6% di soddisfatti per la salute, a seguire il Centro con l’80,1%, quindi il Mezzogiorno con una quota pari al 76,9%

enterprice

ENTERPRISE

Aziende&Persone

La salute mentale dei medici è in declino

La salute mentale dei medici è in declino

Secondo una nuova ricerca di Sony Healthcare Europe, i professionisti del settore medico in tutta Europa stanno sperimentando problemi di salute mentale pari a quelli riscontrati nel 2021, quando i professionisti erano nel pieno delle conseguenze della pandemia

Digital Health: una partnership strategica

Digital Health: una partnership strategica

Collaborazione tra Gemelli Digital Medicine & Health (Gdmh) e Zest Group che punta ad accelerare lo sviluppo di soluzioni innovative nel campo della medicina e della sanità digitale a servizio della ricerca, delle corporate, delle istituzioni, delle startup e di tutti gli stakeholder del settore Life Science & Healthcare

SAVE THE DATE

SAVE THE DATE

Congressi&Convegni