Toscana: è nata la nuova cartella sanitaria informatizzata degli ambulatori di medicina del lavoro

Apr 18, 2024 | Territorio

Consentirà di migliorare il flusso di informazioni statistiche raccolte e quei dati aggregati e anonimizzati saranno condivisi  in automatico con altri soggetti

Sicura e semplice, intelligente, capace di collegarsi con facilità ad altri archivi digitali e dinamica. La Regione Toscana terrà a battesimo nelle prossime settimane la cartella sanitaria informatizzata per gli ambulatori di medicina del lavoro. È la prima regione in Italia ad aver sviluppato questo strumento, che dopo una fase di sperimentazione sul campo a gennaio del 2025 diventerà pienamente operativo. Il presidente della Regione Toscana esprime apprezzamento. Un risultato importante, come sottolinea anche l’assessore regionale al diritto alla salute, che ha consentito peraltro di omogeneizzare prestazioni a volte disomogenee degli ambulatori di medicina del lavoro dei vari territori. Un progetto che rimarca l’attenzione attribuita alla salute e alla sicurezza nei luoghi di lavoro e al monitoraggio e alla sorveglianza delle malattie professionali. 

Della nuova cartella sanitaria informatizzata si è parlato nel corso di un convegno tecnico che si è svolto nei giorni scorsi nell’auditorium dell’ospedale di Santa Maria Nuova a Firenze. “La nuova cartella – spiega la Regione – consentirà di migliorare il flusso di informazioni statistiche raccolte e quei dati aggregati e anonimizzati saranno condivisi  in automatico con altri soggetti, come Inail ad esempio, all’interno del progetto “Marel” dedicato alla malattie e ai rischi emergenti sul lavoro:  tutte informazioni utili per meglio conoscere e prevenire i fenomeni, ma anche per promuovere una rete nazionale della medicina del lavoro. Con la cartella sanitaria informatizzata la Regione Toscana ha partecipato  ad un progetto finanziato con i fondi del Pnrr di cui è capofila la Lombardia e già sono arrivate richieste per il suo uso al dei fuori dei confini toscani”.

GOVERNO 

Emergenza-Urgenza: cambiare si può

Emergenza-Urgenza: cambiare si può

La Commissione Affari Sociali approva il documento conclusivo dell’indagine conoscitiva sulla situazione della medicina dell’emergenza-urgenza e dei pronto soccorso in Italia

E ANCORA 

Sivemp: I Medici Veterinari del Ssn a Congresso

Sivemp: I Medici Veterinari del Ssn a Congresso

Ha preso il via ieri il 52° Congresso Nazionale del Sindacato Italiano Veterinari di Medicina Pubblica che vede riuniti ad Arzachena fino al 24 maggio 250 medici veterinari di sanità pubblica delle Asl e degli Istituti Zooprofilattici Sperimentali

PROFESSIONI

Il carico

Il carico

Nella società delle famiglie in cui tutti i membri, generalmente pochi, lavorano fuori di casa e in cui le cronicità sono sempre più rappresentate, la figura del caregiver familiare o informale è sempre più presente e, quando questa figura è irreperibile, la scelta ricade sul caregiver professionale

I medici, riferimento fondamentale per i cittadini

I medici, riferimento fondamentale per i cittadini

Secondo il Rapporto Cida-Censis i medici sono considerati potenzialmente le figure professionali più in grado di assolvere a funzioni dirigenti, contemperando la priorità della tutela della salute con l’ineludibile sostenibilità anche economica della sanità

Italia, ancora troppe ombre sull’evento nascita

Italia, ancora troppe ombre sull’evento nascita

Si nasce sempre meno, i parti con taglio cesareo sono sempre troppi, e in molti centri mancano programmi adeguati di follow up, che secondo gli esperti andrebbe riconosciuto come livello essenziale di prestazione

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Sivemp: I Medici Veterinari del Ssn a Congresso

Ha preso il via ieri il 52° Congresso Nazionale del Sindacato Italiano Veterinari di Medicina Pubblica che vede riuniti ad Arzachena fino al 24 maggio 250 medici veterinari di sanità pubblica delle Asl e degli Istituti Zooprofilattici Sperimentali

SAVE THE DATE

SAVE THE DATE

Congressi&Convegni